Siamo tutti multipotenziali?

☢️ 𝐀𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐭𝐮 𝐩𝐞𝐧𝐬𝐢 𝐜𝐡𝐞 𝐢𝐧 𝐟𝐨𝐧𝐝𝐨 “𝐒𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐢 𝐦𝐮𝐥𝐭𝐢𝐩𝐨𝐭𝐞𝐧𝐳𝐢𝐚𝐥𝐢, 𝐛𝐚𝐬𝐭𝐚 𝐚𝐥𝐥𝐞𝐧𝐚𝐫𝐬𝐢”?

Beh, adesso ti spiego i due motivi per cui non sono d’accordo con questa affermazione:

.

1️⃣ Il primo riguarda la VOLONTA’. Credo che il concetto di potenzialità non sia efficace se manca la volontà di agirla. Ti faccio un esempio concreto prendendo come modello due grandi geni del nostro passato: Michelangelo e Leonardo. Entrambi si possono considerare geni universali. Leonardo era abile nella pittura, nello studio della natura e dell’anatomia, ha costruito dighe, fortificazioni, macchine da guerra, ha inventato vari macchinari per scopi diversi ecc. Michelangelo era abile nella scultura, nella pittura, nello studio dell’anatomia, ha costruito edifici, fortificazioni, e macchine per il taglio e trasporto di blocchi di montagna, scritto versi, ecc.

👉 Entrambi sapevano fare molte cose diverse ed in maniera eccellente. Eppure solamente Leonardo è considerato un multipotenziale. Michelangelo è sempre stato al contrario considerato uno specialista. Perché? Perchè sin da quando era piccolissimo Michelangelo ha sempre desiderato diventare “uno scultore degno di Dio” e niente altro. Tutto il resto l’ha fatto per necessità e dovere, frustrandosi molto. Michelangelo non ha mai fatto niente che non lo aiutasse a migliorare la sua arte di scultore. Leonardo al contrario non ha mai saputo cosa voleva fare: era eccellente anche lui in molte cose diverse, ma lui VOLEVA fare cose diverse e non sarebbe mai stato felice se fosse stato costretto a fare una sola cosa. Se Michelangelo avesse potuto, avrebbe solamente fatto lo scultore.

💪 Non credo che si possa parlare di potenzialità se non c’è la volontà di agirla, a maggior ragione non si può parlare di multipotenzialità se non vogliamo fortemente che nella nostra vita coesistano più passioni diverse. Possiamo parlare di multi-attitudini (intese come varie forme di intelligenza potenziali) ma non di persone multi-potenziali.

.

2️⃣ Il secondo motivo per cui non mi trovo d’accordo è il dire che basta allenarsi per sviluppare molte attitudini diverse.

⛔️ Il concetto della scatola nera di Watson coniato nel 1913 e che ha dato origine al filone teorico della psicologia comportamentista è ampiamente superato ormai. E’ chiaro che, a concorrere allo sviluppo delle abilità di una persona, siano sia i fattori ambientali che i fattori innati. Tra i fattori innati troviamo quindi anche le attitudini (= disposizioni per certe attività). Sappiamo tutti bene che ogni neonato è diverso e ogni bambino mostra da subito le proprie predisposizioni. E’ vero che queste predisposizioni innate possono essere sviluppate, allenate (eventualmente anche con esercizi mnemonici) e cristallizzate o abbandonate durante il percorso di crescita. Ma non è assolutamente vero che tutti possiamo fare tutto. Leonardo non è mai riuscito a scolpire una statua, per esempio.

👉 Ci sono delle persone che nascono con la predisposizione alla musica, al disegno, agli scacchi o al calcolo matematico. Tutti possono imparare, ma alcune predisposizioni sono più difficili da esercitare se non si hanno (quando avevo 6 anni ho provato per un anno intero a scrivere solamente con la sinistra perché desideravo diventare ambidestra e dopo un anno scrivevo ancora malissimo!!! Ho scoperto solo durante i miei studi in psicologia di essere un raro esempio di persona fortemente – e completamente – lateralizzata a sinistra!).

.

✅ 𝐑𝐢𝐚𝐬𝐬𝐮𝐦𝐞𝐧𝐝𝐨: credo che la multipotenzialità sia data non solo dalle multi-attitudini ma anche dalla multi-volontà. Inoltre sono felicemente convinta che ognuno nasca con delle differenze, potenzialità e incapacità: non sempre possiamo diventare bravissimi in una materia solo con la volontà, occorre anche una certa predisposizione. Infine, allenare la memoria non è una condizione sufficiente per sviluppare un’attitudine, ma occorrono anche la pratica, l’esperienza, la contaminazione di conoscenze, ecc.

.

😁 𝓟.𝓢. Chissà perché ma tra Michelangelo e Leonardo ho sempre preferito il primo: sarà perché aveva una mente più contorta (interessante per una psicologa come me), ma probabilmente anche perché un po’ invidio la sua determinazione nell’avere un unico e solo obiettivo (eh si, prima o poi farò un post anche sulla sindrome dell’impostore che assale molti di noi multipotenziali)! ❤️

Se anche tu sei seriamente interessato/a al mio percorso #8SettimanePerReinventarsi , richiedi la tua call di svolta gratuita compilando il form https://forms.gle/NVkWFArTE8FJkLFw7

Michelangelo e Leonardo

Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti

112

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca